Epilazione laser e ADDIO TORTURE!

0
279

Chi di noi non ha desiderato almeno una volta di poter gettare depilatori, cerette e rasoi?

Si può a quanto pare! La soluzione è l’epilazione laser,  ma cerchiamo di capire come questa tecnica permette di rimuovere i peli superflui di tutto il corpo, in modo permanente. Questa tecnologia può essere applicata anche su parti delicate come viso e ascelle assistendo ad un progressivo assottigliamento e diradamento della peluria.

Mentre la ceretta strappa il pelo, con l’epilazione laser il follicolo viene distrutto grazie all’uso di un unico raggio laser. La pelle non subisce alcun tipo di stress, poiché la lunghezza d’onda colpisce solo il bulbo pilifero e il follicolo non sarà più in grado di produrre nuovi peli.

Il fascio di onde unidirezionali e monocromatiche del laser colpisce in modo selettivo la melanina, sostanza di cui sono composti i nostri peli, e ne distrugge progressivamente il bulbo, denaturando le sue strutture vitali. La ricrescita del pelo sarà molto più lenta rispetto a quando si interviene con cerette o rasoi e non si sente dolore, ma solo un semplice fastidio. 

Bisogna inoltre chiarire che i  risultati migliori si ottengono sulla peluria scura di carnagioni medio/chiare, infatti i peli bianchi e biondi hanno poche speranze di sparire.

Esiste anche un’altra tecnica simile, la luce pulsata che a quanto pare è più invasiva.

La differenza tra epilazione laser e luce pulsata è data dalla lunghezza dell’onda che, nel caso del laser, va ad aggredire solo ed esclusivamente il follicolo pilifero, mentre con la luce pulsata abbiamo un diverso range di lunghezze d’onda che può andare a colpire anche la melanina che è presente sulla pelle e non solo sul pelo. Per questo motivo, oggi è più richiesta l’epilazione laser che oltretutto da  risultati che si vedono con un numero minore di sedute rispetto alla luce pulsata.


Anche per l’epilazione laser ci sono delle controindicazioni o delle accortezze da tenere a mente prima di procedere con il trattamento. Scopriamole insieme.

– Prendere il sole dopo l’epilazione laser è sconsigliato, ecco perché di solito è bene iniziare questo trattamento nei mesi invernali ed evitare il periodo estivo.

– Altra cosa da tenere a mente è che l’epilazione laser e il cortisone non vanno d’accordo e lo stesso discorso vale anche in caso di terapie antibiotiche,  per evitare la comparsa di macchie cutanee o vanificare i risultati sperati.

– Un trattamento poco professionale potrebbe far insorgere un eritema che dovrebbe però ridursi in modo spontaneo nel giro di pochi giorni. L’epilazione laser causa danni alla pelle se non viene svolta in modo corretto, ecco perché consigliamo di scegliere solo personale qualificato che si avvale di macchinari professionali.

– Attenzione anche per chi ha molti nei: si può  procedere tranquillamente alle sedute laser, purché si presti particolare attenzione nel proteggerli prima del trattamento.
Altra piccola accortezza è sui tatuaggi, evitando dunque la zona del tatoo per evitare di provocare ustioni sulla zona.

Tirando le somme, con le giuste accortezze, credo di aver trovato la soluzione per gambe lisce e vellutate sempre. E voi cosa ne pensate? Fatemi sapere come sono andate le vostre sedute e come siete migliorare nel tempo.

Vuoi leggere tutti i miei articoli? 😜👉 Full Of Life – Blog
• SEGUIMI SU FB 👉  Full Of Life
• SEGUIMI SU INSTA 👉  Alessandra Bruno