L’hennè per avere capelli sani e bellissimi.

0
922

Tutte, almeno una volta, abbiamo sentito parlare di henné e delle sue proprietà nutrienti e protettive che rendono i capelli più forti e lucenti.

Inizialmente ero abbastanza scettica perchè sentivo pareri discordanti sul fatto che riesca o meno a coprire i capelli bianchi, quindi ho deciso di provarlo anche io.

Dopo un accurato studio, ho constatato che la copertura dei capelli bianchi è garantita solo dall’henné classico, dunque se si volesse ottenere un colore più scuro,si deve applicare l’henné in due tempi, usando prima l’henné normale e il giorno dopo l‘indigo. In questo modo i capelli bianchi saranno coperti e avranno una colorazione scura.

 




 

Ci sono tanti vantaggi utilizzando l’henné: il primo è sicuramente il suo essere una buona alternativa naturale alle tinte chimiche le quali, specialmente per quanto riguarda i capelli più delicati, a volte possono risultare troppo aggressive. Esso, è infatti consigliato per chi ha i capelli molto sottili, sfibrati e con doppie punte poichè i pigmenti coloranti dell’henné, legandosi alla cheratina, riempiono le squame dei capelli e, di conseguenza, li rendono più corposi; un altro beneficio è sicuramente il risparmio, infatti l’henné costa molto meno rispetto ad una tinta chimica ed inoltre, chi usa l’henné  fa un trattamento ristrutturante solo una volta ogni tanto (circa una volta al mese, soprattutto per coprire i capelli bianchi).

Per quanto riguarda le colorazioni potremo trovare l’henné nero, l’henné biondo, l’henné mogano o l’henné castano, altro non sono che dei mix di erbe tintorie volti a dare determinate sfumature al classico henné, il quale, di base, è però sempre lo stesso.

Io ho acquistato questo ma dato che il risultato dell’henné è diverso da capello a capello… non esiste una regola fissa uguale per tutti, ma ognuno può sperimentare il tipo più adatto ed il proprio metodo di applicazione con il proprio tempo di posa!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here